la battuta

la battuta

La battuta e il ritmo

Musica e poesia seguono percorsi vicini e spesso intrecciati tra loro. Basti pensare a quante melodie sono state costruite partendo da un testo poetico e a quante volte una poesia è stata accompagnata da un ritmo o da una melodia. 

Anche quando la musica non è accompagnata da un testo, conserva una sua organizzazione poetica che prende il nome di metrica o forma musicale. Un brano musicale è simile a una poesia, con una struttura in sezioni (strofe nella poesia), in frasi (versi in poesia) e in inflessioni (arsi e tesi nel piede poetico) che in musica coincidono con i levare e i battere

I versi poetici assumono una loro musicalità grazie alla ritmicità delle sillabe che li compongono. Per questo ci sono versi settenari, ottonari e via dicendo. In musica l'equivalente dei versi è costituito dalle battute e la loro struttura costituisce la struttura ritmica del brano musicale

Mentre in poesia è il verso che da' il ritmo alla declamazione, in musica è la battuta che stabilisce quale sia il ritmo dell'intero brano. Un brano scritto con battute di 3/4 può essere un valzer, o uno scherzo, oppure un minuetto o uno dei tanti altri ritmi ternari. 

Un ritmo binario, come il 2/4 caratterizza il tempo di marcia, così come il 4/4 anima tutti i tanghi del mondo. Ma com'è formata una battuta? 

Una battuta è un insieme preciso e ricorrente di valori di tempo musicali. Nelle sezioni precedenti ho introdotto i valori di "quarto" e di "metà". Con i quarti e le metà si possono costruire la maggior parte delle battute e dei ritmi musicali. 

In una battuta di 2/4 la somma di tutti i valori musicali in essa contenuti dovrà essere sempre di due quarti. Supponiamo per esempio di scrivere in questa battuta di 2/4 una nota con valore di "metà". Poiché questo valore è equivalente alla somma di due quarti, è chiaro che in quella battuta non ci starà nient'altro oltre a quella metà. 

Se invece decidessimo di scrivere un brano strutturato su di un ritmo in quattro quarti, utilizzando perciò battute di 4/4, la somma dei valori contenuti sarà sempre di quattro quarti, cioè vi potranno stare quattro quarti, oppure due metà, oppure due quarti e una metà.

Rigo musicale con battute

 

La suddivisione delle battute viene indicata graficamente da stanghette poste perpendicolarmente al pentagramma. 

Il ritmo di ogni brano musicale viene indicato sotto forma di frazione subito dopo la chiave.  

Se leggiamo la frazione 2/4 significa che il ritmo è basato su battute di due quarti. Qualunque battuta del brano conterrà sempre il valore complessivo corrispondente alla somma di due quarti. Se invece leggiamo 3/4 o 4/4 i valori complessivi saranno di tre quarti nel primo caso e di quattro quarti nel secondo caso.