Musica da Adulti: testimonianza!

Musica da Adulti: testimonianza!

Ricevo da Lina questo commento: una fantastica testimonianza!

Salve Gremus, finalmente sono riuscita ad entrare …, mi presento mi chiamo Lina e ho 48 anni. Ascolto la musica quella veicolata dalla radio3 in tutte le sue forme: vibro, mi emoziono, piango di gioia soprattutto quando ascolto quella mandata in diretta…in particolare la musica classica, e ringrazio sempre nel mio cuore quegli artisti-musicisti che riescono a trasmettere attraverso questa arte così tante emozioni…!! Quando riesco coinvolgo sia mio figlio che mio marito in questo ascolto radiofonico…

Ma perché scrivo questo? Per dirti che ero e in parte lo sono ancora analfabeta in musica ma, a dicembre è accaduto un qualcosa! (da allora sono disoccupata, con tutto ciò che questo comporta nello stato d’animo di una persona, sono una ricercatrice che lavora nel campo dell’agricoltura, ma lasciamo perdere questo aspetto ora!) E’ accaduto, che mi sono avvicinata alla musica attraverso la tastiera di mio figlio di 12 anni, che proprio in questo periodo dialogava con i suoni della tastiera elettronica…, con grande piacere mio e di mio marito nel vedere questo suo riavvicinamento. Più volte io gli avevo suggerito che se voleva imparare, (gli comprammo la tastiera all’età di 5 anni con annesso il primo volume del Metodo Bastien) potevamo fargli avere delle lezioni private… o meglio ancora iscriverlo ad una scuola di musica…, perché io ritengo che come si impari a leggere l’alfabeto, la scuola debba insegnare anche a saper leggere la musica e permettere a tutti i bambini di esplorare questo canale …indipendentemente dal talento che uno può scoprire di possedere nel suo percorso formativo... e fare poi di questo eventualmente una professione.

Mio figlio ha un amico di 11 anni che studia privatamente pianoforte e da tre anni assistiamo ai saggi e apprezziamo sia io che mio figlio il suo progresso , ma per farla breve (scusami per questa lunga premessa!), con mio grande stupore applicandomi e con l’entusiasmo infantile , sono riuscita con il volume “Pianoforte per il piccolo principiante A” a decifrare quei strani segni neri che per me erano completamente arabo sul pentagramma !!! e a far nascere dalle mie mani dei suoni... (ahimè, la scuola alla mia epoca non mi ha assolutamente insegnato niente e nella vita non mi era mai capitato di fermarmi lavorativamente per così tanto tempo, sono disoccupata da tre mesi!) Ho acquistato dunque il primo livello del metodo e da autodidatta sto procedendo anche se con tanta difficoltà.

Ovviamente mio figlio non si è più avvicinato alla tastiera, e questo mi dispiace tanto, ho come l’impressione che il mio entusiasmo e i miei, anche se modestissimi progressi, l’abbiano inibito! Tutto questo per dirti, che la mia fame di conoscenza e le tante limitazioni del testo, che sono tante in assenza di un maestro, hanno fatto si che un giorno decidessi di informarmi tramite la rete su come apprendere la musica da autodidatta. Dopo tanto navigare ho trovato il vostro sito, con cui mi sono sentita accolta e catturata dalle tue parole e in grande sintonia sia per ciò che scrivi, con tanta professionalità e chiarezza, ma soprattutto per le tue parole di profonda sensibilità per chi come me e tanti altri questo percorso non l’hanno potuto fare quando erano bambini. Io ora, musicalmente mi sento una bambina di sette anni! Condizioni lavorative permettendo, vorrei imparare a studiare musica con il pianoforte…

Purtroppo come non posso permettermi né un insegnante privato, né un corso di musica presso una scuola ho scaricato le tue lezioni e le ho divorate. Dunque è questo che volevo dirti, ringraziandoti per l’offerta che fai gratuitamente e per la tua sensibilità!! Leggo il tuo sito con grande interesse alimentando così la mia anima . Grazie ancora, maestro!!!! Lina